A conclusione dell'Anno Santo della Misericordia, la Parrocchia Santa Barbara Vergine e Martire di Nettuno intende lasciare un segno perpetuo affinché resti indelebile il ricordo della grande gioia vissuta da dicembre 2015 a oggi, grazie alla scelta di Papa Francesco di indire il Giubileo e a quella del Vescovo di Albano di eleggere quale Chiesa Giubilare la "Tenda del Perdono", luogo dove Santa Maria Goretti è morta perdonando il suo aggressore.

Di conseguenza, dopo la chiusura della Porta Santa della Cattedrale di Albano - celebrata da Monsignor Marcello Semeraro nella giornata di domenica 13 novembre - e la conclusione dell'Anno Santo nella Vicaria di Nettuno, celebrata sempre domenica scorsa nel Santuario di Nostra Signora delle Grazie e Santa Maria Goretti, la Parrocchia effettuerà un ultimo gesto prima della fine del Giubileo.

Domenica 20 novembre, il Parroco Don Luca De Donatis e la Comunità Parrocchiale, dopo la Santa Messa delle ore 11.00, effettueranno un pellegrinaggio verso la Tenda del Perdono, dove verrà benedetta una targa marmorea a ricordo dell'Anno Santo della Misericordia.

"Sarà un'occasione - spiegano dalla Parrocchia - per ringraziare tutti insieme il Signore per la grande gioia ricevuta e per onorare Santa Maria Goretti, compatrona della città di Nettuno e della Diocesi di Albano".