Arrivano buone notizie per l’edilizia scolastica di Anzio: la Città Metropolitana di Roma, infatti, ha partecipato a un bando dell’Inail per poter ricostruire il blocco delle aule di via Pegaso del Liceo Scientifico “Innocenzo XII”, demolito nel 2004 per problematiche strutturali insanabili e, finora, mai ricostruito, salvo che per la parte relativa alla palestra.
Un po’ di storia
Correva l’anno 2002, ultimi giorni d’estate: gli studenti del Liceo Scientifico “Innocenzo XII”, dopo la demolizione della vecchia ala della scuola costruita in eternit, si preparavano a rientrare in quella che era considerata la “nuova” ala dell’istituto - collegata alla palestra - e che, durante la bella stagione, era stata oggetto di alcuni lavori di consolidamento.
A pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico, però, i piani dovettero cambiare: il tetto della palestra crollò, riducendo in macerie tutta l’area dedicata all’educazione fisica dei ragazzi. Iniziarono degli accertamenti e venne fuori che tutta la struttura era compromessa: di conseguenza, mentre si costruiva la nuova scuola al posto del blocco edificato coi pannelli in eternit, si iniziò a pensare all’abbattimento dell’edificio pericolante, avvenuto nel 2004.
Sguardo al futuro
Da quel momento, sono passati tredici anni, durante i quali è stato possibile assistere all’inaugurazione della nuova scuola con aule all’avanguardia e laboratori, ma anche alla costruzione e al taglio del nastro della nuova palestra.
Nel 2015, infine, la ex Provincia ha partecipato al Bando dell’Inail per l’edilizia scolastica, con la realizzazione della nuova ala della scuola che è stata inserita nell’elenco presentato all’Inps per l’accesso ai finanziamenti. Di conseguenza, per aggiornare il progetto esecutivo finalizzato alla ricostruzione del blocco aule demolito oltre un decennio fa, il Direttore del dipartimento che si occupa di Edilizia scolastica - l’ingegner Giampiero Orsini - ha determinato la costituzione di un gruppo di progettazione che curerà questa fase del procedimento.
Tale equipe è composta dall’architetto Anna Maria Varsi (progettista architettonica), dall’ingegner Giuseppe Cataldi (progettista strutturale), dal P.I.E. Giancarlo Rapetti (progettista dell’impiantistica) e dall’ingegner Paolo Tassone (collaboratore alla progettazione architettonica e strutturale e coordinatore della sicurezza in fase di progettazione).