"Trasparenza e difesa nell'esclusivo interesse del territorio e dei cittadini sono sempre stati l'unica, imprescindibile premessa, alle posizioni che ho assunto in merito a qualsiasi settore. Non fa eccezione la questione dei rifiuti e nello specifico l'ampliamento dell'impianto Tmb della Rida Ambiente, sancito con la determina G07906 del 6 luglio".  E' questo il commento del capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale del Lazio e presidente della commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare, Giuseppe Simeone  che chiede maggiore trasparenza e non esita a parlare di "lati oscuri" e a chiedere nuove verifiche sull'iter autorizzativo con tanto di istruttoria.

"Ritengo necessario fare chiarezza su una vicenda - prosegue Simeone -  che presenta indubbiamente dei lati oscuri. Bene ha fatto il presidente Domenico Vulcano a convocare per martedì prossimo la commissione provinciale per lo Sviluppo e la Tutela del Territorio. Considero necessario affrontare la questione con la massima trasparenza, per la salvaguardia ambientale ed il rispetto dei cittadini. A noi di Forza Italia sta a cuore il futuro dei nostri territori e delle comunità che rappresentiamo. In linea di principio ritengo quindi giusto e urgente riverificare il percorso di questi mesi e chiarire ogni passaggio, evitando che vengano attuate scelte lesive per gli abitanti di Aprilia.

Per questo bisogna procedere ad una vera e propria istruttoria sull'iter che ha portato a questo ampliamento, nonostante l'evidente contrarietà dell'amministrazione comunale di questa importante città della provincia di Latina. I pareri negativi degli enti locali andrebbero presi in notevole considerazione, essendo rappresentativi di un'intera comunità locale. Si tratta di giudizi certamente significativi, importanti e meritevoli di grande attenzione. L'amministrazione regionale dovrebbe tenere nella massima considerazione le istanze dei territori. Occorre emanare atti concreti e assumere decisioni responsabili, operando sempre e comunque nella massima trasparenza".