Un incontro con iscritti e simpatizzanti per dare carburante di idee alla macchina di Italia Viva a Latina. Il partito di Renzi ha nel mirino le comunali 2021 dove conta di presentare una propria lista. Ma, dalla riunione di lunedì, Italia Viva fa sapere che «l'attuale campagna elettorale è partita col piede sbagliato». Celina Mattei e Giorgio Fiore, i due coordinatori comunali, hanno dialogato con i presenti, spiegando qual è la situazione. Più politico l'intervento di Mattei, più programmatico quello di Fiore.

«Abbiamo fatto incontri con alcune forze politiche durante le quali si è praticato solo tatticismo politico senza mai mettere al centro della discussione i temi, i contenuti e le progettualità per la città - spiega Celina Mattei, consigliera comunale di Latina Bene Comune - Si è parlato solo ed esclusivamente di chi dovesse essere il Candidato Sindaco. Non è questo che interessa oggi ad Italia Viva. Dobbiamo crescere e confrontarci sulle proposte che intendiamo offrire alla nostra città nello spirito di Matteo Renzi. Questo il motivo per cui non abbiamo partecipato al tavolo permanente istituito dal Pd una settimana fa e a cui sono state invitate tutte le forze politiche e movimenti presenti a Latina. Ci siederemo a quel tavolo ma dopo esserci più volte confrontati con i nostri iscritti e simpatizzanti e porteremo tali istanze al tavolo».

Giorgio Fiore ha invece aggiunto: «La squadra di Italia Viva ha al suo interno esperienza, competenze specifiche e capacità di progettazione che stiamo mettendo insieme al fine di consegnare una visione di medio-lungo periodo che sarà la nostra carta di identità per Latina. Il Covid ha evidenziato quanto siamo ancora indietro rispetto agli standard europei di qualità dei servizi di rete internet, ecc. Questo vuoto di connessione tecnologica che ancora ci isola va colmato. Il coraggio e la passione per il cambiamento ci spingono verso un progetto di Smart city che sia per Latina un traguardo di efficenza, capacità, inclusività, modernità e sostenibilità, ma che non resti solo un libro dei sogni. Meritiamo tutti infrastrutture tecnologiche semplici che ci mettano in contatto tra persone, con le associazioni e con la pubblica amministrazione stessa aprendo nuovi canali di interazione e condivisione di offerte culturali, contenuti di promozione commerciale o comunicazioni istituzionali. Immaginare una Latina tecnologicamente all'avanguardia non deve restare un sogno inespresso, soprattutto se vogliamo tenere accanto a noi i tanti giovani che oggi sono disillusi dalla politica. Per moltissimi giovani il lavoro, in quanto strumento fondamentale per la realizzazione individuale e il benessere collettivo andrebbe creato, tutelato ed incentivato pertanto ho intenzione di spendermi con forza affinché questo cantiere tematico da parte di Italia Viva dia messaggi chiari».
Diversi gli interventi di coordinatori ed iscritti sui diversi cantieri tematici, tra i tanti temi toccati la sanità, la cultura, le infrastrutture e la mobilità. L'ex deputato Federico Fauttilli, oggi membro dell'assemblea nazionale di Italia Viva nel suo intervento ha sottolineato come  sia necessario «pensare a Latina come città europea e dunque di lavorare sui temi green e sull'innovazione. E poi incentivare la crescita di marina e agricoltura».