"La delibera per la realizzazione di un edificio industriale a Latina Scalo viene portata in Consiglio comunale quando di fatto non c'era bisogno di questo passaggio dal momento che non ci sono modifiche al piano regolatore generale. Un eccesso di trasparenza e zelo che nasconde invece il timore delle scelte da parte della maggioranza e della giunta. In altre occasioni abbiamo invece assistito a mancati passaggi in aula di provvedimenti, proprio in campo urbanistico e commerciale, approvati dalla giunta e non sottoposti all'attenzione dell'Aula". A dirlo sono  i consiglieri comunali Giovanna Miele e Massimiliano Carnevale.

"Si ha la sensazione che ci sia la volontà da parte della maggioranza di prendersi meriti, di dimostrare di fare cose, anche usando provvedimenti di normale amministrazione che non avrebbero bisogno di passaggi consiliari. Dopo 4 anni senza risultati assistiamo a questo tentativo di dimostrare di aver fatto qualcosa. Gli investimenti, come quello di Latina Scalo, sono i benvenuti e la città ne ha un gran bisogno. Non possiamo poi non rimarcare come l'amministrazione comunale sia stata, sotto il profilo dell'Urbanistica e dei Lavori pubblici, alquanto carente in questi anni. Il piano regolatore nuovo non è mai stato preso in considerazione, i piani particolareggiati sono ancora fermi, una visione di sviluppo e crescita non esiste".