Una manifestazione davanti al Tribunale di Latina per ricordare i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Fratelli d'Italia e Gioventù nazionale hanno scelto di celebrare così la ricorrenza della strage di via D'Amelio, l'attentato di mafia che costò la vita a Paolo Borsellino. 

"Domani, mercoledì 19 luglio alle ore 11.30, presso il Tribunale di Latina, in occasione dell'anniversario della strage di Via D'Amelio, come Gioventù Nazionale Provincia-Latina depositeremo un mazzo di fiori in ricordo del magistrato Paolo Borsellino- spiega Mario Romanzi di Gioventù nazionale -  Prima della deposizione, saranno lette alcune testimonianze tratte dal volume "Il profumo della libertà", realizzato su iniziativa di Giorgia Meloni quando ricopriva il ruolo di Ministro della Gioventù per mantenerne sempre vivo il ricordo e l'esempio di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e che contiene una serie di contributi sull'opera e la figura dei due magistrati barbaramente uccisi dalla mafia.

Non possiamo non rilevare come per la città di Latina questo 19 luglio sarà un giorno particolare, poiché con una operazione politica spregiudicata e divisiva per la città, nel pomeriggio l'amministrazione comunale, presente il Presidente della Camera Laura Boldrini, cambierà il nome dei così detti "Giardinetti" da Arnaldo Mussolini a Falcone e Borsellino. Noi riteniamo che il ricordo di Falcone e Borsellino non possa, e non debba, essere strumentalizzato per coprire presunte battaglie ideologiche di corto respiro

Qualcuno si aspettava, e forse auspicava, chissà quali manifestazioni contro l'iniziativa del comune, ma noi, con buona pace di questi personaggi, non faremo nessuna "contromanifestazione" per due ottime ragioni: la prima perchè il nostro manifestare è sempre propositivo e non contro qualcuno o qualcosa, la seconda perché ci saranno altre occasioni, nel corso dell'anno per approfondire la storia della nostra Città senza nessuna strumentalizzazione. Per noi, quindi, ricorrenze come la strage di via D'Amelio e quella di Capaci, sono giornate in cui il tema della legalità e della giustizia non possono essere piegati all'interesse di partito ed a supporto di altre battaglie "politiche". Voglio ringraziare il partito di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale di  Latina per averci sostenuto in questa iniziativa e la Questura di Latina per la massima disponibilità. Appuntamento quindi mercoledi alle ore 11.15 davanti il tribunale di Latina, e non posso non chiudere con una frase di Paolo Borsellino: "Se la gioventù le negherà il consenso anche l'onnipotente e misteriosa mafia svanirà come un incubo".