''L'immobilismo di Nicola Zingaretti sta mandando sul lastrico centinaia di balneari''. E' il j'accuse di Angelo Tripodi, consigliere regionale del Lazio della Lega, che ha annunciato che presentera' una mozione per impegnare la giunta a mettere in campo interventi concreti per la salvaguardia del litorale laziale e dara' battaglia in aula in occasione del bilancio.
''La stagione estiva e' a rischio: le mareggiate hanno distrutto gia' diversi stabilimenti - e' la denuncia del consigliere della Lega - La Regione Lazio intende abbandonare la categoria e non salvaguardare gli imprenditori, gia' minacciati dalla direttiva Bolkestein, il flusso turistico e l'indotto? Zingaretti, dopo cinque anni di immobilismo, che vuole fare? Convochero' nei prossimi giorni le associazioni di categoria per illustrare il progetto di frangiflutti verticali e orizzontali, nel quale dovra' essere inserito un serio rifacimento utilizzando la sabbia del luogo per garantire le pecurialita' di Sabaudia, Terracina, Gaeta, San Felice Circeo, Latina e del litorale romano. Inoltre - fa notare Tripodi - la Regione Lazio potrebbe beneficiare dei finanziamenti europei attraverso Horizon 2020, presentando un progetto serio e risolutivo con interventi concreti. Le nostre spiagge sono famose nel mondo e dobbiamo tutelarle, Zingaretti non puo' continuare a scappare di fronte alle sue responsabilita' sull'erosione costiera anche perche' dovra' fare i conti con l'anatra zoppa e soprattutto con i cittadini. A meno che non voglia l'ecatombe delle imprese e la distruzione del nostro patrimonio naturalistico...''.