Si è tenuto questa mattina il giuramento dei neo consiglieri del Consiglio comunale dei bambini e dei ragazzi, istituito dal Comune di Terracina. Alla presenza del sindaco Nicola Procaccini, del vicesindaco Roberta Tintari e del presidente di Agenda 21 locale, che due anni fa propose l'istituzione di questo istituto partecipativo per favorire la partecipazione dei più giovani alla vita cittadina, i piccoli hanno letto il giuramento, prendendo poi posto sugli scranni del massimo organo di rappresentanza democratica del Comune, il Consiglio comunale. Il sindaco Procaccini si è detto ben felice che un altro organismo partecipativo si aggiunge a quelli già esistenti, mentre il vicesindaco Roberta Tintari ha parlato di una «Città più ricca» e ha assicurato: «Non siete soli, il sindaco Procaccini sarà al vostro fianco, avrete un coordinamento nelle vostre scuole e ci saranno gli uffici a supportare le vostre proposte». Il presidente di Agenda 21 ha invece rimarcato il grande risultato ottenuto, invitando le istituzioni scolastiche, i docenti e i genitori, a fare da intermediari affinché i ragazzi imparino il regolamento e partecipino realmente alla vita cittadina. Tra le materie oggetto del Consiglio comunale dei bambini e dei ragazzi, l'ambiente, lo sviluppo sostenibile e la cittadinanza. 

Particolarmente toccante il momento in cui è stato cantato dai ragazzi l'inno di Mameli

Il 13 giugno alle 10 ci sarà l'elezione del sindaco.