Adriano Lemma si dimetta dalla presidenza del Comitato Grandi Eventi e insieme a lui lasciano anche altri due componenti, Gianni Bernardi e Gianni Lippa. La decisione è stata ufficializzata un paio di giorni fa con una lettera protocollata indirizzata al sindaco Antonio Terra. E con queste uscite il Cge è di fatto decaduto, dei componenti nominati nel novembre 2015 restano solo Lucio Battagliero e Gian Luca Battaiola visto che già negli anni scorsi altra quattro persone (Riccardo Toffoli, Irene Russo, Felice Montani e Dora Nevi) si sono dimessi senza essere sostituiti. Tuttavia il sindaco Antonio Terra spegne sul nascere le polemiche, parlando di una decisione già programmata.  «Le dimissioni di Lemma erano state concordate da diverso tempo, con l'insediamento della nuova giunta - spiega Terra - ci è sembrato naturale azzerare gli incarichi. A settembre procederò a nominare dei nuovi componenti». Tuttavia le dimissioni di Lemma e l'azzeramento del Cge fino a settembre comportano dei problemi nel breve periodo; l'organizzazione dell'Estate Apriliana (ad esclusione del Cinema sotto le Stelle) era da anni una prerogativa dell'organismo, così come la festa patronale di San Michele Arcangelo (l'evento principale della città) in programma a fine settembre. Ma sotto questo punto di vista è proprio Lemma a fare chiarezza: "Mi sono dimesso perché era giusto permettere una nuova composizione del comitato, che da anni operava in maniera monca, senza quattro componenti. In questi anni - spiega il presidente - ho portato avanti il lavoro con grande sacrificio, comunque continuerò a dare una mano all'amministrazione fino a quando non verrà nominato il nuovo organismo".