I prodotti di Pontinia potranno ottenere il marchio De.Co. (denominazione comunale di origine). Il Consiglio comunale che si è riunito venerdì sera ha dato il via libera al regolamento, approvato all'unanimità dei presenti. L'assise ha discusso e approvato anche delle variazioni di bilancio necessarie per alcuni interventi sulle scuole.
Per quanto riguarda il marchio De.Co., l'obiettivo dell'amministrazione comunale è di portare avanti un percorso già avviato con il riconoscimento ottenuto con la bufaletta di Pontinia. Valorizzare le tante eccellenze locali porta con sé anche lo sviluppo del territorio.
Oltre al De.Co., come si diceva, sono state approvate anche delle variazioni di bilancio. L'assessore Giovanni Bottoni spiega che la procedura ha consentito di aprire un capitolo di bilancio per un finanziamento della Regione relativo alla messa in sicurezza della scuola di Cotarda. «L'amministrazione ha deciso così di investire sulla scuola di Cotarda - ha detto - anche a seguito degli ultimi incontri con la Regione Lazio, che a giorni provvederà a trasmettere una nota concordata su ulteriori studi da effettuare dal Comune» per far sì che la scuola "esca" dalla zona rossa. «Da lunedì - aggiunge Bottoni - inizieranno anche i lavori per antincendio e impianto elettrico nelle scuole di Borgo éasubio e Quartaccio. È stato presentato anche un progetto per la messa in sicurezza della scuola della 54».
Il consigliere Battisti, delegato all'Ambiente, ha quindi ringraziato gli operatori della "Trasco", l'amministratore e il coordinatore, per il lavoro svolto in occasione di Sant'Anna.