"Aprilia non è il far west che hanno dipinto i giornali questi giorni". Lo ribadisce con forza il sindaco Antonio Terra, durante un consiglio comunale dedicato a punti tutti locali, urbanistica e finanze. Il sindaco però ha ritenuto di dover spendere qualche parola anche su quanto avvenuto sabato in via Nettunense. "Una tragedia - dice - in cui un uomo è morto e altre tre padri di famiglia per aver commesso un grave errore si ritrovano a doversi difendere dall'accusa di omicidio. Non ci risulta ci siano ronde, non risulta alle forze dell'ordine ma l'esasperazione non deve mai indurre a volersi sostituire alle forze dell'ordine. Ho apprezzato i toni pacati usati dalle altre forze politiche". A puntare il dito contro il clima teso e lanciare un allarme su episodi reiterati di violenza consumati a livello nazionale è stata la consigliera della lista Terra Ilaria Iacoangeli, esponente dell'Anpi locale. "Aprilia è la città dell'accoglienza e per questo dobbiamo condannare con forza e chiarezza questi episodi e prenderne le distanze". Il consigliere della lista Giusfredi Davide Zingaretti ha manifestato l'esigenza di un maggiore controllo del territorio, concetto ribadito anche da Giorgio Giusfredi. "Se il sindaco ribadirà che questa è la città dell'accoglienza e che noi non siamo come ci dipingono, io sarò con lui"