Uno stato di semi abbandono della parte medievale della città. Questa la constatazione di Federico D'Arcangeli, che riflette sulla situazione legata alle mura e a Palazzo San Giorgio, oggetto ormai un decennio fa di un restauro mai completato. «Nei giorni scorsi, un mio amico, stupendomi non poco, mi parlava di una meravigliosa illuminazione nell'area delle Mura Medievali. Non mi sembrava vero, dopo anni di solleciti, pensare che si fosse finalmente risolto quel problema. Sono andato a controllare la sera stessa, ma la discesa per via San Giorgio si è malinconicamente interrotta di fronte a un buio totale. Nulla di nuovo: si era trattato solo della serata di Svicolando. Ora non voglio minimamente tornare su quello che, a mio avviso, è uno scandalo sul quale, pur senza alcuna responsabilità, questa amministrazione e la precedente non sono riuscite a fare il minimo di chiarezza. Semplicemente, chiedo se non sia arrivato il momento di completare quel progetto e fare in modo di illuminare adeguatamente quel luogo bellissimo, così da valorizzarlo non solo un giorno all'anno».
La risposta è giunta, immediata, dal sindaco, che ha spiegato come l'accensione durante Svicolando sia stata possibile grazie ai mezzi forniti da un privato, ma informando che l'amministrazione sta lavorando per rendere l'opera completa e fruibile.