Il Consiglio comunale di Pomezia ha deciso di non approvare la mozione presentata dai tre consiglieri di minoranza del gruppo "Essere Pomezia" - ossia l'ex sindaco Fabio Fucci, Massimo Abbondanza ed Emanuela Pecchia - a tutela dei balneari di Torvajanica dopo le recenti mareggiate che hanno accentuato il problema dell'erosione costiera.

«È stato ignorato il grido d'allarme dei balneari» hanno tuonato, dopo il "no" del MoVimento 5 Stelle alla mozione, dal gruppo di minoranza. «La mozione, dopo la presentazione del capogruppo Fabio Fucci, è stata bocciata dal MoVimento 5 Stelle con motivazioni a nostro avviso imbarazzanti - si legge in una nota -: i grillini dicono di voler lavorare su una programmazione non meglio precisata, piuttosto che intervenire tempestivamente sulle perdite accusate e subite dai balneari pometini. Questa programmazione sbandierata a noi appare come semplice confusione e incapacità di prendere in mano una situazione critica, che col tempo può soltanto peggiorare».

Di diverso avviso, chiaramente, è la maggioranza, col gruppo consiliare che, tramite Facebook, ha voluto dire la sua: «Sul tema degli interventi a tutela dell'economia del mare - si legge nel post -, l'amministrazione sta lavorando con energia e competenza, fin dal giorno del suo insediamento, alla programmazione di interventi strutturali per la riqualificazione territoriale e culturale di tutto il litorale di Torvajanica. Il nostro approccio è e sarà sempre serio e non strumentale, di coinvolgimento degli stakeholders per progettare insieme a loro il futuro della nostra città».

«Non è questo il modo di approcciarsi ai problemi, che sono reali anche se segnalati da una forza di opposizione come Essere Pomezia - concludono dalla minoranza -. Troviamo davanti a noi in Consiglio una maggioranza che, per partito preso, vuole bloccare una nostra proposta forse perché tanta è la paura di doverci riconoscere un merito, quello di essere vigili e attenti alle criticità che si presentano sul nostro territorio».