«Ben venga la chiusura dell'iter procedurale per il Parco dei Dinosauri all'interno della zona della ex cava Petrianni, con il coinvolgimento anche del canale Brivolco. Ma si può osare ulteriormente, creando un parco lineare che coinvolga anche altre zone del territorio». È questo, in estrema sintesi, il pensiero del gruppo consiliare di SezzeBeneComune, che in una nota spiega come nel programma elettorale di SBC fosse presente l'idea di poter realizzare un parco lineare che comprendesse l'importante area d'interesse culturale, storico e paesaggistico di Sezze e dove sono state rinvenute le orme di dinosauri: «Come gruppo consiliare SezzeBeneComune - si legge nella nota firmata da Rita Palombi ed Eleonora Contento - abbiamo votato favorevolmente la delibera di Consiglio comunale che prevedeva l'estensione del vincolo dell'ex cava Petrianni, dando il nostro contributo in termini propositivi e con una visione lungimirante per il futuro della nostra città. Oggi, con la conclusione dell'iter di tutela di uno dei più importanti siti paleontologici italiani, siamo soddisfatti per questo ulteriore passo avanti. Questa grande occasione di sviluppo, da coltivare, condividere e promulgare rappresenta un importante processo di trasformazione del nostro territorio che ha subito fin troppi interventi negativi». Un passo importante, al quale però bisognerà dare seguito: «Come tutti i processi di trasformazione di città ci vuole tempo sia per le procedure burocratiche, sia per le condivisioni politiche e per costruire nell'immaginario collettivo l'idea di una città diversa da quella che viviamo ora. Sicuramente una città più ricca in termini culturali, sostenibile e a misura di bambino».