Giuseppe Petito lascia la presidenza della commissione Lavori Pubblici. Nei giorni scorsi il consigliere della Lista Terra ha rassegnato le dimissioni, un passo indietro che rischia di alimentare un nuovo caso nella maggioranza civica. Ufficialmente Petito, che resterà comunque in Consiglio comunale, ha deciso di rinunciare all'incarico senza aver mai convocato una seduta; dopo essere stato eletto circa un mese fa. Tuttavia sulle motivazioni di questo gesto si è aperto un «giallo».  Ufficialmente Petito si è dimesso per motivi lavorativi, ma dietro questa rinuncia potrebbe nascondersi una «punizione» della maggioranza civica e del sindaco Terra contro l'insubordinazione del consigliere che con il suo voto ha contribuito all'elezione di Giorgio Giusfredi a presidente della commissione Trasparenza. Contravvenendo così alle indicazioni della maggioranza, che aveva deciso di sostenere la candidatura del consigliere di centrodestra Domenico Vulcano, appoggiandolo con i consiglieri Marco Moroni e Angelo Zanlucchi. 

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Latina Oggi