Niente più smontaggio per le strutture balneari: lo ha deciso la recente Manovra finanziaria approvata dal Governo Conte attraverso un emendamento. In sostanza gli stabilimenti amovibili, come quelli del litorale di Latina, che a fine stagione estiva di solito venivano smontati, ora con questa nuova norma possono rimanere montati fino al 31 dicembre 2020. E laddove ne esista la possibilità (attraverso una normativa specifica dei Comuni) anche aperti.

Il tema è stato sollevato ieri mattina in commissione Ambiente dal capogruppo di Fratelli d'Italia Nicola Calandrini: "Sono state pubblicate il 10 gennaio 2019 alcune Ordinanze del TAR Lecce che sospendono i provvedimenti del Comune di Otranto i quali stabilivano che "tutte le strutture devono essere completamente rimosse, essendo peraltro già decorso il termine del 31 ottobre fissato dai titoli vigenti". La sospensione è stata decisa sulla base della nuova normativa contenuta nella legge di stabilità per il 2019 che prevede che "I titolari delle concessioni demaniali marittime ad uso turistico ricreativo ..che utilizzino manufatti amovibili …possono mantenere installati i predetti manufatti fino al 31 dicembre 2020…".
Si tratta di decisioni importanti che danno evidenza alle norme introdotte dalle legge di stabilità che vanno ad incidere chiaramente sulla possibilità delle strutture balneari di accedere finalmente alla destagionalizzazione, finora penalizzata dal Comune di Latina nonostante la vigenza del Regolamento Regionale 12 agosto 2016 n. 19, che stabilisce l'obbligo dei comune di promuove la destagionalizzazione delle attività turistico ricreative sul demanio marittimo.  La norma ora é più che chiara e non lascia spazi ad interpretazioni. Ora anche il Comune di Latina dovrà fare la sua parte e consentire il mantenimento delle strutture senza apporre ulteriori difficoltà. Mi auguro che l'Assessore Caprì e l'Assessore Castaldo, che sembrano particolarmente impegnati a sminuire la portata di alcuni recenti provvedimenti assunti in Giunta, prestino la necessaria attenzione a queste norme e consentano l'esercizio delle attività balneari, e l'avvio della destagionalizzazione".