Tutti a rapporto da Claudio Durigon. Il deputato e sottosegretario ha riunito nei giorni scorsi i vertici della Lega di Latina per tracciare un punto della situazione nel partito del capoluogo e fissare i passaggi dell'immediato futuro.
Una riunione che ha avuto, tra gli argomenti principali, l'urbanistica, con la Variante Q3 e gli effetti che la stessa sta avendo sulla vita dell'amministrazione Coletta. Con Durigon erano presenti il gruppo consigliare, il coordinatore comunale di Latina Federica Censi, quello provinciale Matteo Adinolfi, il consigliere regionale Angelo Tripodi e parte dei militanti del capoluogo.
Durigon ha ascoltato le idee e le proposte dei presenti, centrate sulle mosse future da attuare, concordate appunto coi vertici parlamentari. Sono stati trattati temi delicati riguardanti il comune capoluogo tra i quali l'urbanistica, la salute con la grave situazione dell'ospedale di Latina, l'ambiente con la critica situazione ABC, le infrastrutture sopratutto la pontina e la situazione drammatica delle strade, le scuole. Per quanto riguarda la riorganizzazione del partito a Latina città si partirà dalla creazione dei dipartimenti aperti a tutti i cittadini che vogliono apportate le loro esperienze e capacità. Seguirà poi l'ampliamento del coordinamento comunale e l'indizione di una convencion comunale aperta a tutta la cittadinanza per illustrare le attività della lega.
«Guardiamo con attenzione a quel che sta succedendo in città - spiega il coordinatore provinciale e capogruppo comunale Matteo Adinolfi - I nostri militanti ci segnalano quotidianamente situazioni di difficoltà e degrado e la Lega cercherà di mettere alle corde l'amministrazione Coletta affinché si risolva qualcosa».
Il sottosegretario Durigon ha invitato tutti alla massima partecipazione nella imminente campagna elettorale per le elezioni europee, appuntamento che la Lega ritiene fondamentale.