I tre consiglieri regionali che avevano firmato la lettera con cui chiedevano un cambio di passo in Forza Italia, iniziando dalla destituzione di Claudio Fazzone da coordinatore regionale, ora si scoprono d'accordo proprio col senatore di Fondi. 

"Dopo circa un mese dalla nostra lettera che denunciava la necessità di un rinnovamento reale partendo dalla base del nostro partito: militanti, quadri ed eletti, apprendiamo con grande soddisfazione che le nostre posizioni siano state condivise dal Senatore Fazzone. Anzi vengono addirittura rilanciate con un'intervista pubblicata questa mattina da "Latina Oggi". Mai ci saremmo aspettati che il responsabile regionale, nominato direttamente da Berlusconi, convergesse sulle nostre posizioni. Il rinnovamento e il rilancio di Forza Italia non possono prescindere dal coinvolgimento dei tanti militanti, amministratori e quadri territoriali, troppo spesso chiamati solo per riempire pullman o per fare da coreografia in qualche manifestazione. Per questo motivo, a breve, insieme ai rappresentanti delle province della nostra Regione ci incontreremo per lanciare un laboratorio di idee e di proposte che possa consentire al centrodestra di ritornare alla guida della nostra regione e del nostro paese" Lo dichiarano in una nota il Capogruppo Antonello Aurigemma e i consiglieri Adriano Palozzi e Pasquale Ciacciarelli di Forza Italia. 

Dal canto suo anche l'altro consigliere regionale di Forza Italia, il pontino Giuseppe Simeone, si dice pienamente d'accordo con Claudio Fazzone. Insomma, tutti sono concordi sul fatto che bisogna cambiare. Il come è demandato a Antonio Tajani e Silvio Berlusconi.