Non solo selfie, un comizio di successo e una storica casacca del Nettuno Baseball indossata per l'occasione. La venuta di Matteo Salvini a Nettuno nel giorno dedicato alla Festa della Repubblica è stata contrassegnata anche da una contro-manifestazione organizzata da alcuni cittadini a poche decine di metri dal palco di piazza Battisti e tenuta sotto osservazione dalla polizia.

In particolare, dietro allo striscione "Restiamo Umani", diverse persone hanno contestato le scelte di Salvini in merito alle politiche legate all'accoglienza e alla gestione dei migranti, intonando anche il canto "Bella Ciao".

La manifestazione si è svolta pacificamente e, dopo la protesta in viale Matteotti, i partecipanti hanno fatto rotta verso il borgo.