Il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, interviene sul caso di "Madame Furto", la donna di origine bosniaca residente ad Aprilia più volte arrestata ma sempre sfuggita al carcere perché incinta. Con un post su facebook e twitter il vice premier ha infatti commentato è in maniera lapidaria l'ultima impresa della 33enne, che ha portato all'arresto della donna. "Questa maledetta donna - scrive Salvini - resti in carcere per trent'anni, messa in condizione di non aver più figli e i suoi poveri bimbi vengano dati in adozione a famiglie perbene. Punto" 
Solo pochi giorni fa la 33enne bosniaca è riuscita a ottenere il beneficio del differimento della pena, cioè scontare la condanna dopo il parto, ed approfittando della sua libertà - in compagnia di 3 complici -  ha preso di mira una turista 86enne del Perù, disabile in sedia a rotelle, rubandole il borsello con il denaro, approfittando della calca e dopo averla accerchiata. E per questo è stata nuovamente arrestata dai carabinieri della stazione Roma Via Vittorio Veneto.