Come era inevitabile l'incarico professionale conferito dal presidente della Provincia di Latina Carlo Medici al segretario provinciale del Pd Claudio Moscardelli ha innescato la polemica politica. Così il coordinatore provinciale della Lega Silviano Di Pinto commenta il fatto: "Personalmente non critico  la scelta del presidente Carlo Medici di affidare al segretario provinciale del Partito democratico Moscardelli un incarico legale a difesa dell'ente provincia. Ci penserà la cittadinanza della provincia pontina a giudicare le azioni di Medici e Moscardelli. Una cosa però sia chiara - afferma Di Pinto - la Lega a questi compromessi non scenderà mai. Nel nostro partito non ci sarà mai una commistione tra lavoro professionale e attività politica. Di questi i cittadini possono stare certi".