Arrivano dei cambiamenti nella maggioranza di Pomezia, interamente composta da consiglieri comunali del MoVimento 5 Stelle. Nei giorni scorsi, infatti, i consiglieri Giovanni Ruo e Teodorico Minicucci hanno presentato le dimissioni dal loro ruolo istituzionale, adducendo dei motivi personali. Scorrendo la lista presentata alle elezioni del 2018, i primi dei non eletti sono risultati Alessandro Moauro e Fabio Tibaldi: saranno loro a entrare all'interno del gruppo di governo.

«A Giovanni e Teodorico - si legge sulla pagina istituzionale dei pentastellati di Pomezia - va il nostro ringraziamento per il lavoro svolto fino a oggi, in modo egregio, come presidenti di commissione, nonostante le difficoltà personali comunicate al gruppo già da tempo. Accogliamo calorosamente i due nuovi consiglieri Alessandro Moauro e Fabio Tibaldi che saranno un valore aggiunto alla squadra».

«A Gianni e a Teo - ha aggiunto il sindaco Adriano Zuccalà - va il mio più sentito ringraziamento: insieme abbiamo portato avanti tante battaglie per il benessere della collettività. Conoscevo le loro difficoltà personali, comprendo le ragioni della loro scelta e le rispetto».

E sulla vicenda non è mancato il commento del consigliere d'opposizione Stefano Mengozzi, che mette in discussione i motivi personali delle dimissioni: «Devo sottolineare che a dimettersi sono forse i consiglieri che hanno dimostrato maggiore capacità di confronto e di proposta, dunque una perdita significativa per il Consiglio comunale. Chiederò ai colleghi della minoranza di richiedere la convocazione di un Consiglio straordinario per parlare della situazione politica cittadina».