Il Consiglio dei giovani di Priverno ha organizzato, nella giornata di ieri, una raccolta di giocattoli e generi di prima necessità da distribuire alle famiglie meno abbienti della città lepina. Il punto di raccolta è stato installato a Porta Romana, dalle 10 alle 18. «Un Natale all’insegna della solidarietà e del volontariato per i bisognosi», ha sottolineato Armando Sciscione, neopresidente del Consiglio dei Giovani.

«La nostra prima iniziativa ha l’obiettivo - ha aggiunto Sciscione - di tendere la mano a quelle famiglie, purtroppo vittime della profonda crisi economica, che rischiano di vivere le feste natalizie in estrema sofferenza. Per questo - ha concluso Armando Sciscione - abbiamo invitato i nostri coetanei ad agire in modo da poter regalare un sorriso a chi ne ha bisogno». L’iniziativa del Consiglio dei giovani si aggiunge a quelle delle Parrocchie, della Caritas e delle tante associazioni, piccole o grandi, che operano nella città di Priverno e che, peraltro, da sempre operano con discrezione nell’ambito della solidarietà e della condivisione con le persone meno fortunate. Parlando con qualche presidente di associazione o con il Parroco, ci si accorge che, anche a Priverno, sono molte di più di quelle che si potrebbero immaginare le persone e le famiglie in difficoltà.