Sicuramente quella di Priverno è una delle più belle piazze dei paesi medievali del comprensorio collinare lepino e ausono. Incastonata tra il duecentesco Palazzo comunale, la Chiesa Cattedrale, il palazzo Antonelli - che ospita il Museo archeologico -, si fregia anche di un’opera molto bella, quale è la Fontana dei Delfini, la cui parte sottostante è adibita a Monumento dei Caduti. Da qualche anno la piazza, intitolata a Giovanni XXIII, è stata illuminata con lampioni artistici. Purtroppo, per svariati motivi, quei lampioni non sempre hanno funzionato. Sabato 14 gennaio il delegato alla manutenzione Giulio Federici annunciava il ripristino dell’illuminazione in piazza. La soddisfazione è durata pochi giorni, perché venerdì sera la piazza era di nuovo al buio, come dimostra la foto scattata da un cittadino. Un vero peccato, considerata la bellezza del complesso architettonico di contorno.