Un avvocato di Frosinone è imputato nell’udienza che si sta svolgendo davanti al gup del Tribunale di Latina Pierpaolo Bortone, per la morte di Davide Di Girolamo, 24 anni, studente di ingegneria prossimo alla laurea, deceduto in un terribile incidente stradale avvenuto il 25 luglio del 2015 sulla strada regionale dei Monti Lepini, all’altezza di Priverno.

L’imputato era alla guida di una Hyundai e, secondo quanto ipotizzato dal pubblico ministero, era entrato in collisione con la Panda condotta dal ragazzo.

L’impatto era stato molto violento e, secondo quanto ipotizzato dagli inquirenti, a causa della negligenza alla guida del conducente della Hyundai. La Procura ha sostenuto che l'uomo non aveva rispettato i limiti lungo l’arteria che collega le due province e aveva omesso di regolare la velocità in rapporto alle condizioni di traffico.

Ieri era fissata l’udienza preliminare che è stata rinviata al 12 giugno.