Per gli anni 2016 e 2017 le indennità previste dal Comune di Sabaudia per le alienazioni degli immobili di Molella sono rimaste inalterate. A deciderlo il commissario straordinario Antonio Quarto con la delibera 17 adottata con i poteri della giunta municipale. Si tratta di un provvedimento che, così come quelli varati nelle annualità precedenti, fa seguito alla sentenza del 2000 del commissario per gli usi civici. I terreni di Molella e Palazzo, essendo usciti dal regime speciale previsto dal regio decreto del 1927, sono entrati a far parte del patrimonio disponibile del Comune di Sabaudia. Ma diversi occupanti a quel punto hanno deciso di regolarizzare la propria situazione procedendo con le alienazioni. L’ente ha richiesto il pagamento di una indennità, che anche per il 2016 e il 2017 è stata fissata nel 2,5 per cento del valore di alienazione.