Hanno tentato di dare alle fiamme una vettura gettando un pezzo di “Diavolina” accesa sotto una ruota. Ma per fortuna qualcuno si è accorto di quello che stava succedendo ed è intervenuto prima che l’incendio potesse divampare. Protagonista della vicenda Enzo Eramo, assessore allo Sport, Politiche Scolastiche e Servizi Sociali del Comune di Sezze, che nella serata di martedì 3 gennaio si trovava all’interno dell’auditorium comunale “Mario Costa” ospite della serata di gala organizzata dal Calcio Sezze. L’assessore setino aveva posteggiato la sua vettura nella parte alta di piazzale Anfiteatro, a ridosso dell’area dove fino a qualche tempo fa c’era una cabina dell’Enel.
Intorno alle 21.45 qualcuno (si pensa a una sola persona) si era avvicinato alla sua vettura, una Nissan Qashqai, e aveva cercato di darla alle fiamme tramite un pezzo acceso di “Diavolina”, prodotto che si utilizza per accendere il fuoco. Mentre la macchina iniziava a bruciare un passante notava qualcosa di strano, si avvicinava e capiva quello che stava per succedere, decidendo di intervenire e di togliere con un calcio il pezzo di Diavolina. Appena in tempo, con uno pneumatico già completamente bruciato e il rischio che il fuoco potesse avvolgere il Suv. Sul posto si recavano gli uomini della Polizia Locale e i militari della caserma dei Carabinieri di Sezze, che raccoglievano la denuncia verso ignoti e cercavano di comprendere il movente, anche in considerazione della posizione istituzionale del proprietario della vettura che qualcuno ha tentato di dare alle fiamme. Per il momento, così come confermato dallo stesso assessore, l’ipotesi di un danno personale si dovrebbe escludere, considerato che non ci sono state avvisaglie e considerato che, un paio di settimane fa nello stesso luogo, un’altra vettura è stata vittima dello stesso trattamento. Anche in quel caso l’intervento esterno è stato provvidenziale.