Ci sono voluti ben 950mila euro per portare a termine i lavori di ristrutturazione della chiesa del Santissimo Salvatore. A certificarlo una recente determinazione del dipartimento Lavori pubblici, che ripercorre l’iter iniziato nel 2009 con l’approvazione in giunta del progetto preliminare e definitivo. L’importo generale del progetto, inizialmente quantificato in 960mila euro, in larga misura è finanziato con un contributo concesso dalla Regione Lazio e pari a 600mila euro. I restanti 360mila euro, ossia la compartecipazione comunale, hanno trovato copertura con la devoluzione dei residui di mutuo della Cassa depositi e prestiti. Concluso l’iter, gli uffici comunali hanno effettuato il calcolo delle spese effettivamente sostenute per l’intervento alla chiesa del Santissimo Salvatore, pari a 951mila euro. Gli atti, con rendicontazione della spesa e quadro economico, sono stati quindi trasmessi, come prevede la procedura, alla Regione Lazio.