Dolcetto o scherzetto? Sono queste le parole che tre ragazzi hanno pronunciato per farsi aprire la porta di casa da una 55enne di Lariano che, nella notte di Halloween, è stata aggredita brutalmente ed è finita in ospedale.

Col volto coperto da maschere ritraenti Scream, i giovani hanno prima finto di volere caramelle e, subito dopo, hanno immobilizzato la signora e, con l'ausilio di un bastone, hanno iniziato a colpirla.

Dieci minuti di passione, per lei, che urlava e veniva malmenata mentre due di loro frugavano nell'appartamento di via Machelli per trovare qualcosa da rubare.

Le urla, però, sono state avvertite da un vicino di casa - carabiniere libero dal servizio che lavora ad Ariccia - il quale, raggiunta la casa, ha ingaggiato una colluttazione con uno dei giovani, mentre gli altri due riuscivano a fuggire.

Il ragazzo - risultato essere un 19enne di Artena - è stato immobilizzato e poi arrestato dai colleghi della stazione di Lariano e della compagnia di Velletri, che ora sono alla ricerca degli altri due aggressori.

Il giovane, quindi, è stato tradotto nel carcere di Velletri mentre la donna ha riportato ferite al volto, guaribili in 30 giorni - come disposto al pronto soccorso di Velletri -, suturate con 31 punti.