Cisterna-Modena 2-3 (19-25; 25-19; 27-25; 22-25; 7-15)
Top Volley Cisterna: Cavuto 10, Cavaccini (L), Sottile 1, Tillie, Seganov, Rossato ne, Sabbi 16, Rossi ne, Onwuelo, Rondoni ne, Randazzo 12, Krick 6, Szwarc 14. All: Kovac.
Leo Shoes Modena: Rinaldi ne, Estrada 2, Iannelli (L) ne, Petric 11, Porro, Sanguinetti ne, Stankovic 8, Grebennikov (L), Christenson 5, Karlitzek 19, Vettori 13, Bossi ne, Mazzone 11, Lavia 2. All: Giani.
Arbitri: Zavater (Roma) e Talento (Salerno).
Note: Top Volley Cisterna: ace 5, err. batt. 24, ric.prf 20%, att.37%,muri 15. Leo Shoes Modena: ace 10, err. batt. 27, ric.prf 24%, att. 47%. Muri 11
Cisterna arriva a Roma, ma Papa Francesco resta un tabù. Metafora la nostra per dipingere, magari in maniera diversa, la seconda sconfitta al tie break di questa stagione della Top Volley, capace ieri sera di fare match pari contro Modena, di andare avanti due set ad uno, prima di cedere di schianto in un tie break tenuto in piedi soltanto a metà.
Peccato, perché con un Sabbi in grande spolvero. tutto sarebbe stato, e per un po' lo è stato, possibile. Anche dare "scacco matto" alla compagine di Andrea Giani, piena zeppa di giocatori di caratura, pronti a fare la differenza quando è stato ilmomento di farlo. Cisterna, però, nonostante i tanti problemi, può e deve ripartire da questa partita, da un punto che muove, comunque, la classifica in vista degli altri due recuperi e dellasfida di domenica prossima sempre in casa contro Milano.