Quando il pensiero filosofico si trasforma in musica. Il connubio tra musica d'autore e filosofia, prende forma e si trasforma in un concept album e in un tour. L'ultima opera di Mauro Cascio "Davanti alla fine del mondo. Appunti filosofici sotto forma di storie per non morire" ispira con il suo testo il noto cantautore e paroliere italiano Roberto Kunstler.


Kunstler che negli anni ha scritto molti dei brani di Sergio Cammariere, e ha creato canzoni per molti altri artisti come Alex Britti, Ornella Vanoni e Paola Turci ha coinvolto, nell'ispirazione del concept e nella stesura dei brani, anche Massimo Ricciuti, sceneggiatore Rai (Un posto al sole) e docente di Filosofia della Narrazione e Editoria e tecnica della narrazione all'Università Federico II di Napoli. La filosofia prende forma letteraria, e forme, figure, personaggi mettono in scena i temi esistenziali e teoretici e i termini a cui ci ha abituato il filosofo pontino che racconta così la sua ultima opera: «Ecco, i termini per l'appunto. Chi ce lo doveva mai dire che chi avrebbe scritto la nostra fine ci avrebbe colpito non nelle cose, ma nel linguaggio. Le parole semplicemente smetteranno di significare, tutto qui. Niente teatro, niente spettacolo. Ho letto che sarà come addormentarsi. E la nostra coscienza sbiadirà lentamente, non all'improvviso, come quando, appunto, ci abbandoniamo al sonno. Delle nostre parole perderemo pian piano il controllo, senza rendercene conto non saranno più nostre. E senza le parole a costruirci un senso noi non solo non potremo più dire, ma non potremo più nemmeno pensare. La fine del mondo non poteva essere una disgrazia qualsiasi, è giusto che abbia questa radicalità che non ti aspetti, che colpisca il cuore della vita umana. Il pensiero ci appariva semplice, finchè non ci abbiamo riflettuto sopra. Abbiamo appreso la parola penso come, appunto, una parola; è il suo uso che non abbiamo mai imparato a descrivere. Che cos'è pensare? Un'attività? Noi ora stiamo pensando? Di qualcuno possiamo dire che corre velocemente, correre è senz'altro un'attività. Da piccoli ci dicevano di sforzarci di pensare, come se fossimo, metti, in bagno. Se io aggrotto la fronte e assumo un'aria grave vuol dire che sto facendo uno sforzo di pensiero? Che differenza c'era tra sforzarsi di correre più veloce e sforzarsi di pensare? Non ci siamo preoccupati poi tanto di quest'attività fantasma. Se lo avessimo fatto avremmo scoperto il significato della parola, proprio quello che perderemo. Un poco alla volta. Ma lo perderemo».

Come ha reagito alla notizia della nuova iniziativa che la vede protagonista?
«Sono orgoglioso della scelta. Posso morire sereno, perché posso dire di aver ispirato un capolavoro della musica d'autore. Davanti alla fine del mondo sarà un'opera multimediale. Le canzoni, splendide, sono contestualizzate dalle ‘storie' che costituiscono l'ossatura della narrazione».

Roberto Kunstler e Massimo Ricciuti ma perchè avete scelto il testo di Cascio? Cosa vi ha intrigato?
«L'idea di un concept album tratto da questo libro si è imposta da sola. A iniziare dalla title-track. Venuta giù di getto e poi lavorata in mezzo pomeriggio. Dopo 24 ore avevamo il singolo pronto! Il resto è venuto di conseguenza. Mauro Cascio ha una scrittura particolarmente musicale anche quando si occupa di filosofia. Questa sua uscita narrativa ci ha trovati immediatamente sintonizzati sia sui temi sia nel modo di esporli. In generale Cascio rappresenta davvero una miniera d'oro per chi è in cerca di ispirazione creativa. Basta leggerlo e già ti vengono mille spunti di riflessione pronti per essere versificati e portati in forma canzone. Poi dietro c'è tutto un mondo così ricco che c'è da rimanere incantati. L'incrocio tra questi racconti e la musica è mossa anche da un'urgenza civile. Cascio è un caleidoscopio di emozioni».
La produzione artistica della title-track e di tutto l'Ep sarà di Francesco Musacco (due Sanremo vinti con Povia e Simone Cristicchi. L'uscita del concept album è prevista per il mese di settembre così come il tour che toccherà alcune delle maggiori città italiane.