L'eroe borghese di Vincenzo Cerami, calato in una società alienante per l'individuo, lasciato solo a vivere le sue anguste gioie e i suoi immensi dolori. Un personaggio tragico e ridicolo interpretato in maniera magistrale da Massimo Dapporto, aprirà il sipario questa sera alle ore 21 sulla rassegna teatrale di Aprilia a cura della Compagnia Teatro Finestra e ATCL presso il Teatro Europa di via Giovanni XXIII. A inaugurare la stagione teatrale 2018/2019, patrocinata dal Comune di Aprilia, dalla Regione Lazio e dal Ministero per i beni culturali, il riadattamento teatrale di "Un borghese piccolo piccolo", a cura del regista Fabrizio Coniglio, con le musiche originali del premio oscar Nicola Piovani. La magistrale interpretazione di Massimo Dapporto ha saputo far rivivere l'eroe borghese in tutte le sue sfaccettature, mettendo in scena una tragicità permeata dal ridicolo e dove il dramma umano emerge dal profondo senza mai rinunciare al sorriso, impreziosito da momento di comicità a tratti esilarante.  Ad accompagnare Dapporto nel ritratto autentico e agghiacciante dell'attualità, un cast d'eccezione, con Susanna Marcomeni, Roberto D'Alessandro, Matteo Francomano e Federico Rubino. La rassegna proseguirà domenica 13 gennaio con "L'Amore al tempo delle mele", il viaggio nell'adolescenza passata di Michela Andreozzi. Venerdì 8 febbraio alle 21, Alessandro Benvenuti porterà in scena "L'Avaro" di Moliére, per la regia di Ugo Chiti; martedì 5 marzo sarà la volta della commedia dal sapore internazionale "Che disastro di Commedia", per la regia di Mark Bell. Venerdì 29 marzo tornerà in scena il grande classico si Samuel Beckett "Aspettando Godot" e a chiudere la stagione saranno Nicola Pistoia e Paolo Triestino, interpreti della commedia francese "La cena dei cretini". Info e prenotazioni Teatro Europa 0697650344/3294178199 oppure Compagnia Teatro Finestra 3478561181