Nella serata di venerdì 29 marzo 2019, a partire dalle ore 20, avrà luogo un appuntamento targato Fisar all'interno dell'hotel "Lido Garda", storica struttura alberghiera della famiglia Garzia, che dal 12 gennaio scorso risulta affiliata alla Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori, con la targa consegnata poco dopo le festività natalizie nelle mani di Serenella Polverini e del figlio Valerio Garzia.

In particolare, nell'hotel di largo Caboto, ci sarà spazio per una vera e propria "sfida" a colpi di bollicine fra vini spumanti italiani e francesi grazie ai sommelier della Delegazione Fisar Roma e Castelli Romani, che ad Anzio tengono i propri corsi di formazione. Si tratta, nello specifico, di una degustazione enologica accompagnata da alcune preparazioni gastronomiche finger food (per informazioni e prenotazioni: 3398737045 - prenotazioni@fisar-roma.it).

«La scena - fanno sapere dalla Fisar - sarà occupata da sei etichette di grande pregio: per l'Italia ci sarà il Trento Doc dosaggio zero di Letrari, il Franciacorta Docg saten Monzio Compagnoni e l'Alta Langa Docg brut Enrico Serafino. Le bollicine francesi saranno rappresentate dal Louis Roederer Theophile Champagne brut, il Bollinger Special Cuvée Champagne e il Perrier Jouet Champagne Grand Brut». A guidare questo "viaggio" enogastronomico sarà Paolo Peira, enologo operativo in tutta Italia e con esperienze anche in Francia, presidente dell'Associazione Italiana Enologi Giovani.

Tra l'altro, l'occasione sarà utile per annunciare i nuovi corsi di formazione per sommelier promossi dalla Fisar, che prenderanno il via a settembre 2019 proprio nell'hotel Lido Garda.