Sono venticinque le location coinvolte per il cartellone "Un mare di eventi" allestito dal Comune di Latina. Un primo numero al quale ne seguono altri: 88 progetti, 102 associazioni coinvolte, 214 eventi. Oggi negli spazi del Museo Cambellotti, l'assessore alle Politiche culturali Silvio Di Francia, affiancato dal presidente della Commissione Cultura Fabio D'Achille, ha illustrato la programmazione già iniziata in realtà, che fino al mese di ottobre porterà nel capoluogo piccoli e grosse manifestazioni, e tra queste ultime senza dubbio la Notte Bianca del 20 luglio, che per la ricorrenza dell'allunaggio sarà scandita da tutta una serie di iniziative che culminano nel concerto gratuito di Achille Lauro in Piazza del Popolo. Di Francia ha sottolineato ancora una volta lo spirito con il quale si augura venga vissuta questa festa: "Non un consumo ma la riscoperta di esistere di una città, con una comunità felice di riappropriarsi dei propri luoghi e di condividere dei momenti che la fanno risentire tale". Una prossima conferenza verrà convocata appositamente per le iniziative del 20 luglio, oggi l'assessore ha voluto lasciare spazio a tutte le altre voci che compongono il cartellone, con la premessa che il Bando che ha portato a "Un mare di eventi" ha inteso, nonostante le ridotte disponibilità economiche, fare in modo che le associazioni di Latina si mettessero in rete, collaborassero cioè ad un medesimo obiettivo, facilitate da un Comune che "ha messo a disposizione per loro spazi, occasioni, palcoscenici". Da Latina Scalo al litorale, dai quartieri al centro storico, tutta la città avrà la sua Estate - ha continuato Di Francia -, animata dalle più svariate arti: danza, cinema, teatro, musica, sport. Una maratona che conduce sino ad ottobre, con quel "Potere alle Storie" che sta accendendo i riflettori sulla Letteratura, in una città che in parte è "stata sdoganata" proprio da un libro, con riferimento a Pennacchi e al suo "Canale Mussolini". Tra le date, ha poi ricordato quella del 31 luglio che vuole ricordare Primo Levi e vedrà importanti ospiti ragionare sulla sua figura e sull'insegnamento che ci ha lasciato.
Un calendario lunghissimo, un mare di eventi veramente, e tra di essi "La chimica del chinino - Storie di malaria... e di luce" che domani, alle ore 21, nell'Arena riaperta del Museo Cambellotti vedrà il dottor Giovanni Morelli tenere un seminario scientifico sul tema. L'incontro è organizzato in collaborazione con l'associazione Siamosapiens. L'ingresso è gratuito, come per la maggior parte delle iniziative.