È tutto pronto a Nettuno per la seconda edizione del Nettuno Wine Festival, in programma domenica a partire dalle 18. Un percorso enogastronomico articolato nel centro cittadino e diviso in 13 tappe con musica, show cooking, finger food e naturalmente il meglio delle aziende vinicole della Regione Lazio. Tredici le cantine presenti, ventiquattro i ristoranti di Nettuno protagonisti e oltre 40 gli artisti di strada. Presenti anche le associazioni "La Voce di Falasche" e "L.U.P.A." impegnate nella "Via dei Sapori della Transumanza" e l'associazione "Stella del Mare" che animerà il tutto con figuranti in costume d'epoca. Ci sarà, poi, la notte bianca con negozi aperti fino alle 23 grazie alla collaborazione con l'associazione commercianti "Il Tridente". Non mancherà, tra i 13 punti degustazione, la postazione interamente dedicata al Cacchione di Nettuno, l'unico vino prodotto nella zona ad aver ottenuto il riconoscimento Doc, che sarà possibile degustare al calice oppure declinato in sfiziose proposte, come il gelato e il sorbetto. E, come in un vero e proprio viaggio, ogni visitatore riceverà un passaporto da far timbrare in ognuna delle soste golose, insieme al kit di degustazione che comprende la sacchetta e il bicchiere serigrafato, tutti rigorosamente plastic free (costo 15 euro, acquistabile in sei punti vendita lungo il percorso).

«Il Nettuno Wine Festival - ha spiegato, nei giorni scorsi, il vice sindaco Alessandro Mauro - rappresenta in pieno quello che la nostra amministrazione intende per partecipazione. Questa sarà la degna conclusione di un grande programma estivo che ha riportato qui a Nettuno grandi nomi della musica».