Saranno venti le "Lady Chef" impegnate ai fornelli per realizzare un'interessante iniziativa che coniuga solidarietà, professionalità e salute. Il movimento femminile, nato in Friuli anni fa, sta prendendo piede in tutta Italia e ha ormai raggiunto 3 mila iscritte. Le tesserate del Lazio, iscritte alla sezione interna della Federazione Italiana Cuochi dedicata al gentil sesso, hanno deciso di organizzare nella provincia di Latina, la prima edizione di "Salute e Gusto in Tavola con le Lady Chef".

All'evento parteciperanno tutte le delegazioni provinciali della regione con una rappresentanza delle loro iscritte. Le cuoche si ritroveranno domenica prossima, alle ore 19.30 a Sermoneta presso "Da Clara Osteria Tipica" in Via Roio 14, dove si alterneranno ai fornelli per preparare piatti diversi, realizzati a più mani, esaltando i prodotti locali. Lo scopo dell'iniziativa è diffondere il grande patrimonio e le ricette tradizionali italiane, preservare e riscoprire le antiche ricette e le tradizioni gastronomiche del territorio ma soprattutto, aiutare i progetti di solidarietà che le vedono impegnate in maniera volontaria nelle cucine da campo del Dipartimento Solidarietà Emergenza. Dipartimento che affianca la Protezione civile in caso di calamità naturali, fornendo pasti caldi a chi ne ha bisogno. La sezione del Lazio ha una nutrita ed agguerrita schiera di cuoche pontine, tra loro: Ilenia Azzola, Ida Pecorilli, Lavinia Raffaelli, Adalgisa Fava, Maria Leo, Emanuela Nanni, che, capitanate da Orietta Di Lieto metteranno a disposizione la loro professionalità per prepare antipasti e dessert che faranno parte della cena.

L'intento delle cuoche pontine però ha anche un respiro più ampio, con questa iniziativa, intendono puntare i riflettori e valorizzare la figura femminile in cucina. Tutti gli ingredienti che saranno utilizzati per la cena solidale saranno forniti da imprenditori della provincia di Latina. Nei piatti, i commensali troveranno le produzioni casearie del basso Lazio, prodotti e trasformati direttamente in fattoria, dell'Azienda mamma Stefania, dell'Agricola San Maurizio e di Dalmis Lab, il tipico pomodorino "Pumpuderella" di Pofi, le uova e la carne di pollame selezionata dell' Azienda agricola Marrocco, lo zafferano di Arte Zafferano prodotto a Terracina, i vini e gli oli dell'Azienda agricola Il Ponte e di Oliocentrica di Gisa Di Nicola, i prodotti tipici della rinomata La Car Norcineria e dell'Azienda agricola Subiaco. Il tartufo di Cipriani Tartufi, e delle realizzazioni di Meraviglia in Pasta il pastificio di Angela Fiorini. I trasformati dello storico Mulino Cipolla che da più di 90 anni produce farine di qualità con grano rigorosamente coltivato con metodi naturali e prodotto in Italia. A tavola, si sorseggiaranno le birre del Birrificio Losa e i vini del Casale del Gigli. Per concludere ci saranno i dolci della Lialgel e dell'Azienda agricola Franca Battista,i liquori e i distillati artigianali di Domarc e il Caffè di Mokasirs. Attenzione speciale anche per i celiaci con i prodotti gluten free che verranno realizzati da Picchiotti e dallaPasticceria Baci di Dama. Per partecipare all'evento benefico è obbligatoria la prenotazione. Per info: 388. 826 7308 – 328. 163 6968.