Ascoltare chi ti precede, imparare da chi ha più esperienza di te, seguire chi ti è superiore, sono imperativi morali in Cina che hanno radici profonde racchiuse nel concetto di Pietà filiale, colla portante della filosofia confuciana. Riflessione, saggezza, attesa, tempo, vissuto prendono forma dall'Oriente in occidente tra le pagine del libro "Cina: le radici profonde", edito da Merlino Edizioni, a cura di Luca e Fernando Fidanza, che verrà presentato sabato 30 novembre alle 18 al Caffè Culturale di Aprilia.
I due fratelli romani, dopo aver viaggiato ed abitato per anni in questo antico ed affascinante paese, hanno voluto racchiudere nel libro gli scatti rubati agli anziani cinesi, custodi di antichi saperi e tradizioni. Dietro ogni foto c'è una storia che i fratelli hanno ascoltato o che hanno reso in poesia senza alterarla, con rispetto e gratitudine.
Gli autori restituiranno dunque i racconti, gli incontri e le esperienze di viaggio raccolte durante il percorso, appuntate dietro le foto o rese in musica.
I presenti potranno infatti ascoltare alcune poesie musicate e cantate e sarà presente anche il pittore Paolo Signore che dipingerà sul momento un quadro sulla Cina.
Quello di sabato è dunque un viaggio sensoriale e visivo che recupera e preserva tra le pagine di un diario di viaggio gli sguardi, la saggezza, la pelle, le rughe e le parole dell'incalcolabile ricchezza umana rappresentata dagli anziani, cordone ombelicale tra passato, presente e futuro