L'Asl di Latina ha studiato una soluzione per evitare i disagi vissuti nei giorni scorsi dagli utenti del poliambulatorio di piazza Celli costretti a restare in fila a lungo all'esterno della struttura, praticamente sotto il sole sempre più cocente in questo periodo.

Per contemplare una soluzione che rispettasse il distanziamento imposto dall'emergenza Coronavirus, è stato deciso di installare alcuni gazebo sul marciapiede nei pressi dell'ingresso di via Cesare Battisti, con tanto di sedie e la possibilità di distribuire bottigliette d'acqua, soprattutto ai più anziani. In questa maniera, in sostanza, verrebbe ampliata la sala d'attesa interna che non può più accogliere lo stesso numero di persone di un tempo. Tutto questo verrebbe attuato, dall'Asl di Latina, col prezioso supporto dell'associazione di volontariato, protezione civile e servizio civile "Istituto per la Famiglia 46" di Latina. I volontari presieduti da Claudio Zappalà sono stati scelti per la capacità di assistenza per garantire l'ordine pubblico mostrata nei mesi scorsi, a partire dal periodo di piena emergenza Coronavirus, in strutture come il mercato annonario e il cimitero del capoluogo.