Le istituzioni hanno reso onore questa mattina agli "eroi" dell'ospedale Santa Maria Goretti di Latina. Il direttore generale della Asl pontina Casati ha accolto il prefetto Trio e i vertici delle forze dell'ordine che hanno voluto ringraziare tutto il personale della sanità territoriale, nessuno escluso, per il grande lavoro svolto in questa emergenza Covid ancora in corso.

"Lavoro che abbiamo portato avanti insieme - ha sottolineato Casati - con un gioco di squadra che si è rivelato fondamentale per la gestione del periodo più difficile". Il Prefetto, dal canto suo, ha anche allargato il discorso ai dettagli della collaborazione: "Ci siamo sempre tenuti in contatto e colgo l'occasione per ringraziare il personale della prefettura e tutti gli uomini delle forze dell'ordine per non essersi mai risparmiati.

Ma il personale della sanità si è letteralmente superato con sacrificio e abnegazione. I risultati ottenuti sono il frutto di un lavoro collettivo che non ha mai visto prime donne in campo". Una gestione dell'emergenza che, non a caso, ha avuto risonanza a livello nazionale anche per una risposta all'avanguardia nella lotta al virus, a partire dalla telemedicina. Nell'occasione Casati ha annunciato che, dopo i quattro casi di ieri, oggi non si registrano nuovi positivi in provincia.

"Ribadisco che bisogna tenere alta la guardia - ha concluso Casati - perché ancora non abbiamo vinto e, più che a livello sanitario, un aumento dei casi non sarebbe più gestibile soprattutto a livello sociale ed economico".