Un giorno in più di scuola, ma decisamente speciale, solo per salutarsi, rispettando il distanziamento e festeggiare in sicurezza al parco la fine di un viaggio. Quello della scuola primaria che segna la conclusione di una fase di vita importante per tanti alunni che hanno dovuto fare i conti con tre mesi di lezioni a distanza, interrogazioni virtuali e genitori al fianco. Senza un abbraccio, senza una ricreazione, senza sguardi e risate di maestre e compagni. Ecco perché la scuola primaria, plesso Celli istituto comprensivo Tasso, ha pensato di fare qualcosa in più per questi ragazzi: permettere di salutarsi e di chiudere quel ciclo guardandosi negli occhi nella piazza di fronte alla scuola. Una piccola cerimonia che lascerà il segno nel cuore di tutti. "Tutto è cominciato cinque anni fa – scrivono le insegnanti D. Ferrari-A. Morello-G. Russo Spena- A. Conti- A. De Angelis- V. Barricelli e i rappresentanti di classe M.Cuccaro e R. Giorgi a nome di tutti i genitori - quando abbiamo accolto piccoli visetti spaesati nell'auditorium del plesso di piazza Celli dove attraverso una storia abbiamo salutato, insieme, le insegnanti della scuola dell'infanzia. Abbiamo cosi, iniziato, un lungo viaggio insieme che ci ha portato a scoprire tante cose preziose. Quest'anno scolastico iniziato con grandi progetti, ma che purtroppo è stato interrotto bruscamente da un periodo difficile per tutti, ci ha   privati di momenti di socializzazione e condivisione che hanno ceduto il posto a sguardi malinconici davanti ad un pc. L a lontananza dall'ambiente scolastico ci ha fatto riflettere su quanto   sia importante "essere in tanti", stringerci le mani e guardarci negli occhi. Non potevamo restare inermi a questa silenziosa sconfitta, così, l'esigenza che accomunava un po' tutti, ci ha portato ad organizzare un saluto finale per rafforzare quel sentimento di fiducia e affetto instaurato durante questi anni. Il 25 giugno 2020 le insegnanti hanno invitato i ragazzi delle classi 5D/ 5E e le loro famiglie nel rispetto delle distanze di sicurezza, in piazza,   per condividere un momento di normalità e spensieratezza, consentire agli studenti di chiudere un capitolo fondamentale della loro vita di "bimbi" e portare nel cuore un felice momento di saluto con cui terminare una parte del loro percorso scolastico. Si ringrazia la dirigente scolastica Elisabetta Burchietti per essere sempre stata presente in ogni situazione". I palloncini e i cappelli da laureandi, volati in cielo, hanno fatto da scenario mentre gli alunni ricevevano dalle insegnanti un diploma pergamena e hanno letto dei pensieri per non dimenticare le esperienze. Ecco i piccoli "laureandi" pronti per la scuola media: Per la quinta D Siria Bagnato, Francesco Barone, Jacopo Bellocchi, Asia Bisterzo, Denise D'Achille, Anna D'Amico, Penelope D'Angelo, Federico Del Prete, Alessandro di Lenola, Flavio Federiconi, David Gagliardi, Matteo Giorgi, Alessandro Manzolli, Aurora Marchetti Paggiossi, Giorgia Marinelli, Pasquale Marino, Sara Miah, Francesco Moretto, Daniele Palumbo, Veronica Pepe, Francesco Marino Petullà, Angelica Piovesan, Luigi Ruggeri, Martina Santucci, Sofia Trulli, Federico Valerio. Per la 5 E Andrea Adelfio, Davide Albini, Carlo Altieri, Gioia Amadio, Andrea Bagnara, Sofia Cicchelli, Alicia D'Angelo, Simone D'Arcangelo, Davide De Angelis, Marco De Cave, Paola Giglio, Gabriele Giorgi, Alessio Lattanzi, Christian Mazziotta, Camilla Melloni, Flavia Palma, Emma Panza, Prestianni Vincenzo, Valeria Raucea, Flavia Santucci, Giorgia Senesi, Tommaso Severini, Francesco Stella.