Continuano a piovere reazioni dal mondo politico sull'incendio alla Loas, un rogo che ha mandato in fiamme tonnellate di rifiuti e che potrebbe provocare rischi per la salute e e per l'ambiente.

Per questo i consiglieri comunali di Aprilia in Azione, Giorgio Giusfredi e Davide Zingaretti, si appellano agli inquirenti affinché vengano accertate al più presto le responsabilità.

"La nostra città - dicono i consiglieri - ha subìto l'ennesimo disastro ambientale. L'incendio consumatosi presso l'impianto Loas Italia è un rischio enorme per la salvaguardia del nostro ambiente e per la salute dei cittadini. Nell'attesa dell'esito delle analisi effettuate dall'Arpa Lazio per conoscere con certezza l'entità della gravità della situazione, l 'accaduto necessita massima chiarezza e trasparenza e su questo auspichiamo in un intervento celere e della magistratura. D'altro canto, come Consiglio Comunale dobbiamo mettere in campo tempestivamente ogni strumento a nostra disposizione per la tutela del territorio apriliano. Come gruppo consiliare Aprilia in Azione confermiamo la nostra massima disponibilità per iniziative trasversali da attuare in Consiglio Comunale e in Commissione Ambiente. In aula dovremo svolgere un'analisi puntuale e meticolosa di quanto accaduto per poi elaborare delle soluzioni concrete, a breve e a lungo termine, sia per tutelare i cittadini e l'ambiente che per evitare qualsiasi tipologia di danno economico. Come gruppo consiliare e come rappresentanti dei cittadini riteniamo fondamentale che il Consiglio Comunale svolga un lavoro unanime in maniera responsabile. Il nostro territorio, già fortemente compromesso, ha subìto l'ennesima catastrofe ambientale che deve necessariamente essere affrontata trasversalmente dal Consiglio Comunale in collaborazione con gli enti sovracomunali".