In principio fu la radio: grazie al primo vero mezzo di diffusione di massa entrato nelle vite degli italiani, fu possibile mettere in contatto luoghi e persone distanti tra loro, senza interazioni, facendo apprezzare in diretta l'audio di eventi anche lontani centinaia di chilometri. Poi arrivò la tv: e quelle dirette audio si trasformarono in dirette video, con la possibilità - viva ancora oggi - di poter assistere praticamente a tutto ciò che accade nel mondo.
Oggi, però, la vita è diventata frenetica e, per la maggior parte delle volte, si è fuori casa: allora si usa lo smartphone, evoluzione del telefono cellulare con una connessione a internet h24, per collegarsi col mondo.
La parte da padrone, in questo momento storico, la fanno i Social network: e questo lo ha ben capito don Leonardo Maria Pompei, parroco di Santa Maria Assunta - la Cattedrale di Sermoneta -, che ogni giorno trasmette in diretta streaming, sul proprio profilo Facebook, la Santa Messa che celebra davanti ai fedeli lepini.
È una svolta davvero epocale: in questo modo, infatti, in qualsiasi parte del mondo, collegandosi sulla pagina Facebook di don Leonardo, è possibile assistere alla Santa Messa celebrata nella "Perla" dei Lepini, con la possibilità di commentare in diretta la funzione religiosa.
Chiaramente, siamo di fronte a una Comunione spirituale - non potendo essere ricevuta l'Eucarestia attraverso lo smartphone, il tablet o il pc -, ma l'iniziativa è davvero lodevole. Sono molte, infatti, le persone che ogni giorno si collegano sul profilo Facebook del sacerdote e ascoltano le sue omelie, partecipando alla celebrazione della Santa Messa. Un modo innovativo, dunque, per trasmettere a quante più persone possibile la Parola di Dio e il messaggio cristiano, affiancato anche da altre iniziative che lo stesso parroco di Sermoneta porta avanti da tempo.
Oltre alla sua pagina personale Social - seguita da 6.659 persone - esiste un gruppo Facebook, denominato "Amici di don Leonardo Maria Pompei", che vede 12.222 iscritti e sul quale lo stesso sacerdote divulga materiale religioso accessibile a tutti, usando parole semplici e comprensibili da tutti.
Insomma, un sacerdote hi-tech, che rappresenta un'eccellenza per la comunità di Sermoneta e per la Diocesi di Latina.