Si è oggi riunito, presso il Palazzo della Bonificazione Pontina, il primo Consiglio d'Amministrazione della Fondazione Città di Terracina, evento che ha sancito l'avvio ufficiale dell'attività della fondazione. Come noto i soci fondatori sono il Comune di Terracina e la Banca Popolare del Lazio, enti che hanno designato i propri rappresentanti all'interno del Consiglio, tutti a titolo gratuito. I consiglieri sono Carlo Palliccia, Nicoletta Rossi, Francesco Persiani, Stefania Pietropaolo, Gianni Biondi, Giovanni Zappone, Claudio De Felice e Lenart Bucar. Presieduto in questa prima riunione dal sindaco Nicola Procaccini, il CdA ha formalmente ratificato l'accettazione dell'incarico da parte dei consiglieri e, atto fondamentale, è stata approvata la nomina, su designazione del sindaco, di Agostino Attanasio alla carica di Presidente. "Siamo molto soddisfatti dell'esito di questo primo incontro e della nomina di Agostino Attanasio, già Direttore, tra l'altro, dell'Archivio Centrale dello Stato, quindi una figura di altissimo profilo le cui competenze, soprattutto in materia di gestione e valorizzazione dei beni culturali, sono tra le più apprezzate in Italia, come testimonia il suo straordinario curriculum professionale. Mi piace sottolineare la disponibilità e la comune visione dei membri del CdA sull'impostazione del grande lavoro che attende questa istituzione sul cui buon funzionamento l'intera città vuole e deve puntare perché essa nasce come eredità che questa classe dirigente, non solo la politica, vuole lasciare a chi ci sarà dopo di noi. Desidero – conclude il sindaco – augurare buon lavoro a tutti quelli che ci sono oggi e a tutti coloro i quali saranno coinvolti nell'attività della fondazione, un organismo aperto al contributo di tutti". Il neo Presidente Attanasio accoglie con queste parole il suo avvento alla guida della struttura: "La nascita della Fondazione Città di Terracina costituisce una sfida impegnativa sia per lo strumento adottato, la fondazione di partecipazione, sia per le sue finalità che sono la valorizzazione del patrimonio culturale di Terracina, con l'obiettivo di fare sistema di mettere insieme tutte le energie e competenze disponibili. Per conto mio voglio ringraziare il sindaco per questa designazione, circostanza che mi consente, ancora di più, di consolidare il legame tra me e questa splendida città. Ringrazio i consiglieri per il clima di positiva condivisione che si è creato intorno al mio nome e per la disponibilità a lavorare insieme per il progresso culturale, sociale ed economico di Terracina, obiettivo comune della parte pubblica e di quella privata". In breve tempo si procederà alla nomina del Comitato Scientifico e del Comitato Esecutivo, organi della Fondazione che rappresenteranno la mente e lo strumento operativo dell'ente.