La chiusura di una buca davvero molto profonda, sul Lungomare degli Ardeatini, nella zona litoranea di Ardea, ha generato perplessità fra i membri dell'associazione di quartiere "RivaluTiAmo Marina di Ardea". Infatti, era stato questo gruppo a segnalare al Comune la presenza di una voragine "killer" nei pressi dell'incrocio con via Enna, apertasi dopo l'ondata di maltempo successiva al Santo Natale. Poi, dopo Capodanno, ecco i lavori di ripristino del manto stradale che, secondo l'associazione, non sarebbero stati effettuati proprio a regola d'arte.
«Nella mattinata del 5 gennaio 2018 - si legge nella nota inviata ai competenti uffici comunali - sono state chiuse alcune buche, tra queste la buca ‘killer' nei pressi dell'incrocio con via Enna. La presente segnalazione per informare l'ufficio competente - prosegue la breve nota - che la copertura delle stesse non risulta effettuata come dovrebbe, in quanto, come si evince dalle foto (presenti sul gruppo Facebook dell'associazione e con una di queste che pubblichiamo a corredo dell'articolo, ndr), il bitume applicato non è aderente in modo compatto e uniforme, ma sdrucciolevole. Quindi, dalla nostra esperienza di residenti sul Lungomare degli Ardeatini, dopo pochi giorni si riformano le stesse buche, ammesso che non piova prima. Inoltre, ai margini del Lungomare ci sono ancora i detriti delle buche formate dalla pioggia, rendendo la strada sdrucciolevole e pericolosa. Si richiede, pertanto - conclude la segnalazione inviata in Comune - la rimozione degli stessi».