I parcheggi a pagamento a San Felice Circeo partiranno a giugno e saranno attivi fino alla fine di ottobre.
Le strisce blu, almeno per il momento, non resteranno in vigore tutto l'anno, anche perché il Comune sta valutando diverse soluzioni gestionali, tra cui quella della gestione diretta.
Per ora, insomma, tutto resterà inalterato (se ne occuperà una ditta esterna), salvo alcune modifiche al tariffario degli abbonamenti.
Gli stalli attivi su tutto il territorio sono circa 1.900 e da questi, secondo le stime calcolate dagli uffici anche in base ai dati storici presenti, arriveranno proventi per 330mila euro.
Si tratta chiaramente di ipotesi.
Al Comune andrà almeno il 60 per cento.
Nei giorni scorsi l'Ente ha approvato gli elaborati di gara per individuare successivamente la società concessionaria del servizio.
Nella fase di aggiudicazione si terrà conto in modo particolare di quella che sarà l'offerta tecnica proposta.
Il concessionario, in ogni caso, dovrà fornire almeno 40 parcometri, occupandosi anche del servizio di accertamento delle violazioni in materia di sosta con la messa a disposizione degli ausiliari.
Questi ultimi dovranno essere dieci unità con un minimo di 30 ore settimanali a luglio e agosto; cinque unità con un contratto per un minimo di 18 ore settimanali a giugno e settembre; tre unità con un contratto minimo di 18 ore settimanali a ottobre.
Le tariffe orarie restano invariate, mentre questi gli abbonamenti in vigore: 25 euro per tutta la stagione per i residenti; 60 euro al mese per i non residenti; 140 euro per tutto il periodo per i non residenti.
Soste gratis per ultrasessantacinquenni e i mezzi ibridi (ad esempio motore elettrico e a benzina).
Come accennato, nella fase di aggiudicazione si terrà conto anche dell'offerta tecnica, che avrà un peso maggiore rispetto a quella economica.
Si fa esplicito riferimento anche alla gamma dei mezzi di pagamento utilizzati (ad esempio le app per smartphone, ndr), in modo tale da agevolare l'utente.