Un primo bilancio in chiaroscuro per l'azienda speciale Abc, quella che da gennaio si occupa dei rifiuti. Una perdita di esercizio quella certificata per il 2017 dal consiglio di amministrazione che era abbastanza preventivabile e che non dovrebbe, secondo quanto assicura l'assessore all'Ambiente Roberto Lessio, avere ripercussioni sul bilancio di esercizio dell'anno in corso. Anzi. A far ben sperare il Cda e l'assessore sono i dati della raccolta differenziata: un ritorno attorno a quota 30% nei primi tre mesi del 2018, grazie all'entrata in regime del lavoro svolto dall'azienda dopo aver preso in carico il servizio.
Ma dunque, da dove arrivano i problemi di bilancio? La «lieve perdita» come dice l'assessore Lessio non è quantificata dal momento che i numeri del bilancio sono ancora oscuri, non pubblicati sull'albo pretorio ma in attesa del responso del collegio dei revisori dei conti. Lunedì qualcosa di più dovrebbe emergere dalla commissione ambiente, dove è prevista l'audizione del direttore generale di Abc Albertini. I primi tre mesi di attività, da ottobre a dicembre 2017, sono stati caratterizzati da spese di avvio senza alcun introito, ad esclusione dei 400 mila euro versati dal Comune di Latina. Una perdita abbastanza prevedibile dal momento che Abc ha dovuto acquistare all'asta il ramo d'azienda di Latina Ambiente oltre a gestire tutte le incombenze per l'avvio dell'attività. E non dimentichiamo che il management svolge a titolo gratuito il proprio ruolo. In queste settimane, comunque, il Comune sta versando l'anticipo dell'80% su quanto dovuto per il contratto di servizio e dunque l'azienda non ha difficoltà a operare, anzi.
L'assessore Roberto Lessio spiega cosa è accaduto e pone l'attenzione piuttosto sull'incremento della differenziata. «Non esiste allo stato alcun disallineamento delle previsioni perché la modesta perdita venutasi a creare nel 2017 nell'assenza di entrate e pur in presenza di uscite – spiega Lessio - è stata già ampiamente compensata nel primo trimestre 2018 dal significativo recupero della raccolta differenziata attuato da Abc. Infatti, invertendo il trend negativo registrato negli ultimi anni ed in particolare negli ultimi mesi dello scorso anno, i risultati raggiunti nei primi tre mesi di attività hanno già permesso all'Amministrazione Comunale un significativo risparmio sul costo per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati: nel solo mese di febbraio tale risparmio è stato di oltre mille euro al giorno, mentre per il mese di marzo gli accertamenti, ancora in corso, confermano il trend di minor spesaIl Bilancio approvato giovedì dal Consiglio di Amministrazione di Abc fotografa l'ultimo trimestre del 2017, rappresenta lo start-up dell'Azienda ed è perfettamente in linea con i dati previsionali validati dell'Amministrazione Comunale per l'avvio della gestione del servizio di igiene urbana a partire dal 1 gennaio del corrente anno. Nei primi tre mesi di vita ABC, costituita il 2 ottobre 2017 – continua l'Assessore - oltre alle consuete spese di avvio e all'impegno economico per l'acquisto del ramo d'azienda dalla fallita Latina Ambiente, ha affrontato anche gli imprevisti costi per l'opposizione giudiziaria al ricorso presentato dalla società De Vizia-Transfer contro la costituzione dell'Azienda stessa e la relativa assegnazione del servizio; tale incremento ha determinato una piccola perdita che comunque verrà riassorbita con l'esercizio dell'anno corrente. Quel ricorso conteneva anche una richiesta di sospensiva che però è stata ritirata dalla società proponente nella prima udienza del 9 novembre scorso. Anche nel merito del ricorso si sono avute due ulteriori richieste di rinvio, sempre avanzate dalla ricorrente, che sono state poi accolte dal Tar di Latina. Per tali motivi la relativa spesa è stata comunque imputata nel bilancio 2017».