Questa mattina, in occasione della "Giornata mondiale degli Oceani", la banchina della Darsena Porto Salvo di Gaeta è stata scelta come sede per il progetto ‘PFU Zero sulle coste italiane' finalizzato alla raccolta straordinaria di pneumatici fuori uso (PFU) abbandonati sulle coste italiane, che dopo aver interessato altri comuni costieri d'Italia è giunto nella Città del Golfo.

L'iniziativa promossa da EcoTyre, il Consorzio che a livello nazionale si occupa della corretta gestione degli PFU, e dall'Associazione Marevivo è stata organizzata in sinergia con la Guardia Costiera di Gaeta.  Il progetto, patrocinato anche dal Ministero dell'Ambiente e da Federparchi-Europarc, ha visto la presenza del Sindaco del comune di Gaeta, dott. Cosmo Mitrano e del Comandante della Guardia Costiera di Gaeta, Andrea Vaiardi.

L'evento svoltosi sulla banchina destinata alle locali unità pescherecce ha consentito all'associazione MareVivo, rappresentata da Federico Di Penta, di illustrare agli alunni dell'Istituto nautico Caboto e agli allievi dell'ITS – Fondazione G. Caboto, intervenuti per l'occasione, i gravi danni all'ambiente marino provocati dalla incuria e dalla  mancanza di senso civico dell'uomo.

I subacquei dei diving locali, assistiti dalle motovedette della Guardia Costiera di Gaeta, hanno così provveduto al recupero di Pneumatici Fuori Uso che giacevano sul fondo del mare.

Questa giornata di sensibilizzazione alla tutela ambientale e alla salvaguardia dell'ecosistema marino si è conclusa con la consegna di oltre un centinaio di pneumatici alla EcoTyre per avviarli al corretto ciclo di smaltimento