Ennesima estate senza parcheggi nel centro storico di San Felice, dove sabato i vigili urbani sono stati alle prese con la rimozione di parecchie auto a causa della sosta selvaggia. La soluzione è stata individuata nella realizzazione di nuove strutture a servizio del borgo antico, ma le procedure saranno tutt'altro che rapide. A giorni scadrà il termine entro il quale le varie amministrazioni coinvolte nella conferenza dei servizi indetta per il parcheggio di via dell'Acropoli (Regione Lazio, Ente Parco, Provincia di Latina, Consorzio di Bonifica, Arpa Lazio, Ato 4) potranno chiedere integrazioni documentali o chiarimenti sul progetto che è stato approvato dal Consiglio comunale nei mesi scorsi. Non è che il primo step. Ci vorrà il 25 settembre, infatti, prima che le amministrazioni rendano le proprie determinazioni sui lavori proposti e il 5 ottobre, nel palazzo municipale, è stata indetta l'eventuale riunione qualora la conferenza dei servizi in modalità asincrona - cioè senza un incontro fra le parti - non dovesse risultare risolutiva. Tutti gli enti saranno chiamati a esprimersi in modo favorevole o contrario e l'eventuale mancata comunicazione equivarrà a un assenso. Per quanto riguarda le tempistiche, però, i lavori non saranno così immediati. La corsa contro il tempo è per l'estate 2019.