Garantire sicurezza per cittadini e turisti durante tutta l'estate, ma anche decoro urbano e rispetto dell'ambiente.

Sono questi i capisaldi che hanno portato il sindaco di Velletri, Orlando Pocci, a firmare un'ordinanza attraverso cui ha vietato - nel periodo di svolgimento e nelle aree interessate dagli eventi legati all'Estate Veliterna - la somministrazione e la vendita di bevande di qualsiasi genere in bottiglie, bicchieri o altri recipienti in vetro e lattine, prevedendo la loro sostituzione con dei contenitori in plastica o carta.

Il primo cittadino, in particolare, ha giustificato l'ordinanza con motivi di tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica: infatti, a sua detta, la vendita di bevande nei contenitori in vetro e nelle lattine «costituisce un elemento di pericolo per la pubblica sicurezza se utilizzati quali strumenti impropri per ledere» oppure «se utilizzati in risse o come oggetti contundenti idonei a offendere e danneggiare».

Non solo. Secondo Pocci, infatti, «il fenomeno dell'abbandono, dopo l'uso, di contenitori di bevande in vetro, che spesso finiscono per essere rotti per varie cause e lasciati sparsi al suolo, costituisce - si legge nell'ordinanza sindacale - un pericolo per l'incolumità delle persone, costituendo inoltre potenziali strumenti di difesa o di offesa, sia interi che ridotti in frantumi».

Di conseguenza, oltre al divieto di somministrazione e vendita - anche attraverso distributori automatici - di tali recipienti, Pocci ha anche vietato l'abbandono nei luoghi pubblici di bottiglie, bicchieri e recipienti di vetro, metallo e altro materiale.

Chiaramente, sono anche previste delle sanzioni per coloro che risulteranno inadempienti ai controlli che, inevitabilmente, verranno effettuati: si parla di multe che variano fra bi 25 e i 500 euro e che «saranno imputate in solido a chi risulterà trasgredire a quanto disposto dall'ordinanza».

Insomma, sembra proprio che il neo sindaco di Velletri, con la sua prima ordinanza, abbia voluto garantire una movida sicura nella città castellana che, tradizionalmente, nelle sere d'estate, richiama soprattutto nel centro storico un discreto numero di visitatori.
L'obiettivo, dunque, è quello di poter trascorrere serate tranquille a Velletri, magari anche con un occhio al rispetto del decoro e dell'ambiente.