Che fine ha fatto la Polena del veliero "Signora del Vento"? L'interrogativo è rimbalzato, nei giorni scorsi, sui social network e sembrava volesse assumere i contorni di una sorta di romanzo giallo nelle ipotesi di chi osservando la possente imbarcazione ormeggiata alla banchina Caboto, a Gaeta, ne ha notato l'assenza. Astanti che passeggiando o intrattenendosi nei dintorni della nave scuola, nata nel lontano 1962, probabilmente abituati ad incrociare con lo sguardo il manufatto, ne avevano notato la mancanza. In realtà, come negli intrecci dei peggiori story telling, il finale è sopraggiunto nel giro di pochissimo tempo. La Polena, ovvero il simbolo della nave, che tradizionalmente contribuisce a crearne l'identità e la personalità, e che è posizionato sull'estremità dell'imbarcazione, è in manutenzione. Nello specifico, la Polena della "Signora del Vento", è una figura femminile intagliata nel legno, che tiene tra le mani una colomba, simbolo di pace, nonché rievocativa della denominazione antecedente del veliero, ovvero "Pace". Leggenda vuole però che le imbarcazioni non cambino nome, così la Polena, realizzata da due famosi artisti norvegesi Birgit e Claus Hartmann, è ancora parte integrante della definizione identitaria dell'attuale "Signora del Vento", ed è, dunque, rimasta lì, anche dopo la donazione all'Istituto Nautico "Giovanni Caboto" di Gaeta, avvenuta il 2 dicembre del 2016. In due anni tante sono state le priorità che ancora non c'era stata l'occasione di dedicarsi alla bellissima Polena, che essendo realizzata con del prezioso legno proveniente dal Mare del Nord, richiede una buona dose di attenzione. Il legno, d'altro canto, è materia viva che si trasforma, e necessita, per l'appunto, di manutenzione, a maggior ragione quando si sceglie di lasciare in postazione durante tutto l'anno la Polena. Così attualmente quella suggestiva immagine di donna, che stringe tra le mani uno tra i più antichi simboli di pace, adesso è in fase di trattamento, favorito dalle temperature miti del periodo estivo e, naturalmente, presto farà ritorno al suo posto deputato, per conferire ancora più fierezza all'antico veliero "Signora del Vento".